Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

O BANNU

gennaio 4- 18:30 - 21:30

Musicisti con lo sguardo aperto verso il mondo che hanno deciso grazie all’occhio attento di Graziano Accinni di esportare la cultura lucana in tutti i continenti.

Il Gruppo Ethnos nasce da un idea di Graziano Accinni chitarrista, compositore, arrangiatore di Moliterno in provincia di Potenza (Lucania). Dopo lunghi anni trascorsi negli ambienti del pop italiano collaborando con Mango, Mina, Bose, Dalla, Nava, Roberto Colombo, Rosario Di Bella, Mirò, Laura Valente ed altri, decide di avventurarsi sulle strade della ricerca etnica, suo primo amore e fondando insieme agli Ethnos l’Associazione Culturale Multietnica Europea che si occupa di ricercare e divulgare le antiche melodie della Lucania.

Da citare il grande successo ottenuto al “Berlino Film Festival” durante la presentazione del film documentario “Uno scatto nell’Agri”, i concerti in Italia in Europa e in Cina con la partecipazione straordinaria all’evento più del 2010”L’EXPO di SHANGHAI in rappresentanza della Cultura Popolare Lucana e Italiana con il “Dipartimento Promozione e Internazionalizzazione” della Regione Basilicata ed il Governo Italiano e i molti premi ricevuti in Regione da Associazioni e Circoli Culturali che hanno voluto manifestare agli Ethnos il profondo apprezzamento per l’opera di ricerca e divulgazione della ricchissima cultura della Basilicata
Gli studi musicali hanno portato gli Ethnos alla realizzazione di cinque CD(Musica Antica di Basilicata-Omaggio alla Tradizione Religiosa delle Genti Lucane-Le Tre Sorelle-O Bannu-Brani Antichi della Basse e Alta Valle dell’Agri),tutti prodotti da Graziano Accinni, in cui si possono apprezzare i virtuosismi dei musicisti, ma anche riassaporare le sonorità e le voci di un tempo. Chi conosce gli Ethnos non vede l’ora di assistere a un loro concerto, che trasporta il pubblico in un mondo parallelo, lontano dagli stress della modernità: ci si ricorda di quando si portavano i calzoncini corti,si osservava incantati la mamma preparare la pasta fatta in casa, si giocava a rincorrersi nei prati con gli amici sotto il sole cocente di una terra ancora vergine e piena di sapori. Quando la nonna cantava le canzoni dedicate alla Signora del Sacro Monte, quando si sapevano rispettare i doveri e si lavorava per far sopravvivere la propria famiglia. Quando si faceva festa e si aspettava con ansia il momento in cui si tiravano fuori fisarmoniche chitarre e tamburelli.Per dovere di cronaca bisogna citare le varie esperienze televisive e radiofoniche di questo progetto: su Rai 2 al Tg 2.it a Rai News 24,Tg3 Mizar e vari Settimanali su Rai 3 Regione Basilicata,Rai2 su Sereno Variabile,Rai International con Carlo Posio,Canale 5,sul canale Satellitare “Marco Polo” sulle emittenti del Vaticano con vari servizi dedicati al Devozionale Popolare e Radio Vaticana.I maggiori quotidiani Italiani si sono occupati degli Ethnos dall’Avvenire al Manifesto da Repubblica al Mattino e tutti i giornali specializzati da “Axe” a “Chitarre” da “Mucchio Selvaggio” a “Folk Bullettin” da “Raro” ad “Alias” allegato musicale de’il Manifesto”da “Viva Verdi” della Siae alla “Dea Bicefala”,dalla Gazzetta del Mezzogiorno”,La” Nuova del Sud”,il “Quotidiano” a “World Music Magazine”.

La formazione in Trio con Graziano Accinni e Silvio De Filippo alle chitarre e Giuseppe Forastiero alla voce

Dettagli

Data:
gennaio 4
Ora:
18:30 - 21:30

Luogo

CASTELLO
Italia + Google Maps